Ho pensato di creare questa sfida subito dopo Halloween proprio per evitarti una festa infelice. Almeno un dolcetto te lo meriti, quindi per questo giorno speciale ti lascio in pace.

Ma perché non sfruttare invece il mese di novembre per iniziare una nuova sfida? La Sfida della disintossicazione dallo zucchero.

Lo zucchero è un alimento che crea dipendenza.

Quando si mangia un cibo dolce o una zolletta di zucchero viene rilasciato un neurotrasmettitore conosciuto con il nome di Dopamina che agisce nel sistema nervoso simpatico infondendo un senso di benessere. Produce un aumento della frequenza cardiaca e della pressione nel sangue.

I dolcificanti artificiali non migliorano la situazione, anzi. Ingannano il corpo portando squilibri al nostro metabolismo che può portare ugualmente ad un aumento di peso.

Una disintossicazione completa dallo zucchero può aiutarci a resettare il nostro corpo dal bisogno di zuccheri migliorando la nostra digestione e regolando il flusso di zuccheri nel sangue.

Le nostre papille gustative verranno ricalibrate e scopriremo il gusto dei cibi per come sono realmente.

Obiettivo principale durante la Sfida #SugarFree365

Eliminare tutti gli zuccheri aggiunti come lo zucchero raffinato, il miele, la stevia, i dolcificanti artificiale e via dicendo.

Potrai tranquillamente mangiare alimenti che contengono zuccheri naturali come le verdure, la frutta, latte e derivati.

Come iniziare: primi passi

1. iniziare gradualmente per i primi 3 giorni.

troppo zucchero

Non togliere subito lo zucchero dalla tua dieta ma eliminalo mano a mano. Se sei abituato a prendere il caffè con 2 cucchiaini di zucchero dimezzalo a 1. Se bevi una bottiglia di coca cola 0 al giorno, bevine metà.

Dimezza tutto lo zucchero che consumi abitualmente.

2. Bevi molta acqua

bere acqua

Qui potrebbe tornarti utile seguire una sfida parallela come quella dell’acqua: scopri la sfida #30AFV »

Bevi acqua ogni volta che senti il desiderio di mangiare qualcosa di dolce. Quindi attenti 15 minuti.

L’acqua riempie lo stomaco creando un senso di sazietà. Solitamente il nostro corpo ci lancia dei segnali che noi associamo alla fame quando è più probabile che sia disidratazione. Le sensazioni sono molto simili.

Leggi anche: 4 segnali per capire la differenza tra fame fisica e fame nervosa »

Se la voglia di dolce proprio non passa mangiati un frutto come una mela o una banana.

3. Impara a leggere le etichette nutrizionali

etichette nutrizionali

Ricorda che l’obiettivo è quello di eliminare lo zucchero aggiunto, non gli zuccheri naturali degli alimenti.

Fai attenzione che tra gli ingredienti non sia presente lo zucchero raffinato, soprattutto se è il primo (o tra i primi) ingredienti della lista.

Nelle etichette gli alimenti sono indicati in ordine decrescente. Se il primo ingrediente è lo zucchero allora quell’alimento va scartato.

4. Dopo 30 giorni potrai aggiungere zuccheri non raffinati nella dieta

miele

Passata la disintossicazione dallo zucchero potrai aggiungere nuovamente alcuni tipi di zuccheri evitando però gli zuccheri raffinati e i dolcificanti.

Miele e Sciroppo d’acero possono aggiungere dolcezza e sostanze nutritive alla tua dieta, l’importante è non esagerare con le dosi.


Come sempre ecco il file pdf che ti accompagnerà durante la sfida:

sfida niente zucchero


Perché non ti iscrivi al nostro percorso motivazionale? Ogni giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017 ti verrà inviata un’email contenente trucchi, consigli e best practices che ti aiuteranno a realizzare i tuoi obiettivi e a perdere peso in modo costante. Iscriviti: