motivazione per perdere peso

Quando iniziamo una dieta la forza non ci manca mai. Il primi giorni ci sentiamo dei guerrieri, pronti ad affrontare qualsiasi avversità o problema che ci si para davanti. Amici che tentano di stuzzicarci con apertivi a base di alcol e pizzette o pause pranzo alla mcDonald sono solo dei piccoli ostacoli facilmente superabili.

Ci iscriviamo in palestra pagando l’abbonamento annuale da quanto siamo sicuri che niente e nessuno potrà distrarci dal nostro obiettivo, non questa volta!

Eh già…questa volta. Perché è già successo, vero?

Non so se ci hai fatto caso ma sempre più spesso spuntano diete fast dalla durata di pochi giorni o settimane. Perché questo? Perché vogliamo tutto e subito. Seguire un regime dietetico per mesi, se non addirittura per 1 anno, è umanamente impossibile. Verremo sempre tentati da qualcuno o qualcosa che ci farà sgarrare ogni tanto. Non siamo mica macchine santo cielo!

Il problema sta nel rimettersi in carreggiata e proseguire come se niente fosse. Facile a dirsi, più difficile a farsi.


Il giorno dopo lo sgarro la mente umana ragiona più o meno così:

Ecco, adesso la bilancia mi segnerà 1 chilo in più, dopo un’intera settimana di sacrifici! Mi sento un macigno nello stomaco oggi quindi mi sa che salto la palestra. Stasera ho anche il compleanno di Carla… vabbè ma sai che ti dico, a questo punto riprendo la dieta lunedì!

E fu così che il lunedì non venne mai.


In cosa sbagliamo ogni volta? Ecco gli errori più comuni:

  • Non porsi obiettivi realistici: tutte le persone che decidono di mettersi a dieta partono subito con l’affermare i chili totali che vogliono (non che dovrebbero) perdere. Solitamente si calcola sempre per eccesso. Devi perdere 5 chili? Diventano 10. E tutti in una botta sola. Questo è l’errore principale. Prova invece a pensare 1 chilo per volta. Datti come obiettivo 1 chilo solo. Perso quello passi al successivo e così via.
  • Dieta VS Regime alimentare: chi inizia una dieta pensa di doverla seguire per il solo periodo di dimagrimento. È una cosa sbagliatissima perché così facendo, una volta persi i chili voluti, si ritorna alle vecchie cattive abitudini e inevitabilmente si ritorna punto e a capo. L’approccio dovrebbe essere diverso. Dovremmo trovare un regime alimentare sano e piacevole da seguire per tutta la vita.
  • Darsi obiettivi negativi: vuoi metterti a dieta perché sei grasso e pensi di non piacere agli altri. Questo è un’obiettivo negativo che non ti porterà da nessuna parte. Pensa invece a qualcosa di positivo, per esempio “voglio dimagrire per poter indossare quel vestito carinissimo che ho visto al negozio l’altro giorno”. Oppure “Voglio dimagrire per poter correre la maratona di Roma”. Questi sono obiettivi!

Non sempre è facile mettersi a dieta. Io per prima ho fallito diverse volte prima di trovare il mio equilibrio.

Spesso in una dieta si è soli. Magari s’inizia insieme ad altri (al compagno o alle amiche) ma quasi sempre si continua soli e magari le persone che avevano iniziato la dieta con noi cercano di demolire i nostri sforzi trascinandoci con loro nel mondo degli sgarri.

Come rimanere motivati quindi?

Pensando al mio percorso, alle diete che ho fatto negli anni, agli sbagli e a tutte le volte che ho ricominciato con il solito numero di chili da perdere, mi è venuto in mente di creare 365Diet.

365Diet è un percorso di 365 giorni appunto, che tramite 1 email giornaliera, mantiene alta la motivazione dando sostegno, svelando piccoli trucchi e suggerimenti da seguire tutti i giorni per tutto l’anno a partire dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017.

Se vuoi fare sul serio e rimanere motivato per il tuo primo anno “a regime” iscriviti a 365Diet lasciando la tua email qui sotto. Verrai avvisato pochi giorni prima della partenza del percorso: