Il lavoro sedentario è ovunque: dal classico ufficio allo studio dell’artista. La mente lavora ininterrottamente mentre il corpo rimane fermo in una posizione statica per ore interminabili.

Lo sapevi che quando ti siedi davanti al computer per periodi di tempo prolungati non causi danni solo al tuo corpo ma anche alla tua mente?

Per rimanere produttivo il nostro corpo (e la nostra mente) deve variare. Quando stiamo davanti a un computer veniamo assorbiti dallo schermo, lo stress aumenta senza che ce ne rendiamo conto ed entriamo in uno stato di loop lavorativo dove crediamo di fare un sacco di cose senza in realtà combinare nulla di concreto.

Presto o tardi inizieremo a soffrire della Sindrome di Burnout.

Uscire dal Loop

lavoro sedentario

Tutto questo stress e queste tensioni si possono evitare con dei piccoli accorgimenti.

Camminare quando si è al telefono. Se durante l’orario di lavoro ti capita di dover parlare al telefono con un cliente o con un collega, alzati e cammina mentre parli. Mantieniti in movimento per tutta la durata della telefonata.

Fai una pausa più lunga 2/3 volte al giorno. A metà mattina, all’ora di pranzo e a metà pomeriggio concediti 10/15 minuti di pausa e fai una passeggiata. Se possibile esci dall’ufficio, altrimenti fai una passeggiata per prendere un caffè alle macchinette. L’importante è staccarsi dal pc e alzarsi dalla scrivania.

Investi in una Standing Desk. Le Standing Desk sono scrivanie da ufficio rialzate che consentono di lavorare in piedi. Paradossalmente chi lavora in piedi assume una posizione più corretta e naturale di una persona che lavora seduta, fa meno male alla schiena e al collo. Se vuoi approfondire ti consiglio di visitare il sito web dedicato: Lavorare in piedi fa bene »

Non mangiare davanti al computer. Quando sei in pausa pranzo evita categoricamente di mangiare davanti al computer. Mangia al bar, in sala mensa, in una panchina al parco, in un’altra scrivania/tavolino lontano dal pc. Concentrati su quello che stai mangiando, ti darà anche un maggior senso di sazietà e ti eviterà di mangiare schifezze fuori pasto.

La Dieta del Sedentario

la dieta del freelance

Una persona sedentaria deve stare molto più attenta all’alimentazione. Stando seduta per più di 8 ore al giorno consumerà il minimo indispensabile con un fabbisogno calorico giornaliero non tanto distante dal proprio metabolismo basale.

Che dieta dovrebbe fare una persona che lavora in ufficio?

Da poco ho scritto un libro intitolato “La Dieta del Freelance“.

Non essendo io una dietologa o una nutrizionista non potevo ovviamente fornire una dieta vera e propria. Ho però voluto scrivere un piccolo vademecum di consigli basati sulla mia esperienza di lavoratrice sedentaria.

Troverai consigli su come calcolare correttamente il tuo fabbisogno calorico giornaliero, come scrivere il diario alimentare, alcuni trucchetti e armi segrete per combattere gli attacchi di fame e tante altre cose che spero troverai interessanti e di aiuto.


L’Ebook è completamente gratuito e scaricabile da qui: alessiadesign.com/la-dieta-del-freelance


Se ti va condividi il libro con i tuoi amici e colleghi. A me farebbe una gran piacere e a loro potrebbe essere d’aiuto per riuscire ad essere più produttivi sul lavoro seguendo dei consigli di benessere adatti a loro 😉