Nel corso degli ultimi anni le donne hanno subito dei cambiamenti incredibili.

Se prima si occupavano principalmente della casa, di preparare la cena per la famiglia, accudire i figli e accogliere gli ospiti, ora si sono caricate di ulteriori responsabilità.

Ci sono donne che mentre cucinano rispondono alle email di lavoro, aiutano i figli a finire i compiti e spesso si trasformano in psicologhe per i loro mariti. Tutto nello stesso momento!

Ne risulta uno stress fisico e ormonale eccessivo, soprattutto se nelle ultime 6 ore non hanno consumato un pasto decente, non hanno dormito bene durante la notte e i loro ormoni sono in fase di squilibrio.

Dobbiamo renderci conto che siamo esseri complessi e il nostro corpo risponde allo stress in modo fisico.

Spesso si sente dire che quando si è in stato di stress si tende a mangiare meno e a dimagrire, ma quando lo stress diventa cronico succede l’esatto opposto.

Cosa dice la ricerca

donne e stress

Un gruppo di ricercatori della University of Florida ha condotto uno studio sugli effetti legati allo stress cronico.

Dopo aver condotto un test su un gruppo di topi di laboratorio, sotto forte stress metabolico, hanno osservato che alti livelli di stress portano a una massiccia produzione di Betatrofina.

Il team di ricercatori ha analizzato le proprietà di questa proteina scoprendo che essa rallenta il processo del corpo di bruciare grassi.

Differenze di genere

donne a dieta

Alcune ricerche suggeriscono una differenza di genere su come uomini e donne affrontano forti periodi di stress.

Le donne sono più portate a rifugiarsi nel cibo mentre gli uomini prediligono il fumo e l’alcol.

Uno studio Finlandese ha condotto una ricerca su oltre 5000 uomini e 2400 donne dimostrando che il problema obesità nelle donne era legato principalmente allo stress.

Per gli uomini i risultati sono stati un po’ diversi. Uomini già in evidente sovrappeso hanno avuto lo stesso effetto delle donne con un aumento del loro IMC. Al contrario, uomini magri e normopeso hanno avuto l’effetto contrario, dimagrendo ulteriormente.

Come combattere lo stress

meditazione

1. Meditazione

Innumerevoli studi dimostrano che la meditazione può ridurre lo stress, non solo calmando il corpo ma aiutando le persone ad una maggior consapevolezza alimentare.

Con la pratica una persona è in grado di inibire l’impulso di “afferrare” un alimento che possa portare conforto immediato (cioccolata, patatine e snack di vario tipo) con uno spuntino più sano e nutriente.

2. Esercizio fisico

L’esercizio fisico rende le persone più felici migliorando i livelli di Cortisolo nel sangue e rilasciando Endorfine, sostanze chimiche dotate di una potente attività analgesica ed eccitante.

Un recente studio condotta dalla George Washington University ha scoperto che fare una passeggiata veloce di 15 minuti subito dopo i pasti contribuisce a normalizzare i livelli di zucchero nel sangue mantenendo l’effetto fino a tre ore dopo aver mangiato.

Una semplice passeggiata può servire anche solo per rilassarsi, svuotare la testa dai problemi e ridurre la sensazione di stress.


Suggerimento: praticare Yoga e Tai chi può essere il connubio ideale tra esercizio fisico e meditazione.


3. Sostegno sociale

Amici e Familiari sembrano avere un effetto tampone sullo stress.

Persone che lavorano in ambienti ospedalieri e che ogni giorno affrontano momenti di forte stress, rispondono meglio se sono sostenuti dalla loro famiglia.

4. Dieta e Alimentazione

Cercare di mangiare più frutta e verdura ricche di Potassio e Magnesio durante il corso della giornata. In questo caso meglio prediligere alimenti freschi piuttosto che in scatola, che ne contengono meno.

Inutile dire che sarebbe meglio diminuire (se non evitare) il consumo di Alcol.


Perché non ti iscrivi al nostro percorso motivazionale? Ogni giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017 ti verrà inviata un’email contenente trucchi, consigli e best practices che ti aiuteranno a realizzare i tuoi obiettivi e a perdere peso in modo costante. Iscriviti: